martedì 2 settembre 2014
 
La "trovata" pubblicitaria che non piace
pomì, terra dei fuochi, veleni, prodotti ortofrutticoli campania, aziende pulite campania,

Sarà stato il servizio delle Iene o le ultime rivelazione di Carmine Schiavone, fatto sta che quello che da anni avviene nella Terra dei Fuochi ora fa paura e c'è chi prende le distanze. L'azienda Pomì, specializzata nella lavorazione del pomodoro, con una campagna pubblicitaria che non lascia niente all'immaginazione, ha chiarito che "Pomì utilizza solo pomodori freschi dei soci del Consorzio Casalasco, coltivati nel cuore della Pianura Padana, ad una distanza media inferiore ai 50 km dagli stabilimenti di confezionamento".
 

Anche se non c'è nessun riferimento al disastro campano la mossa dell'azienda di pomodori è una netta e chiara presa di distanza dai prodotti che vengono coltivati nella terra dei fuochi. La scelta ha scatenato le polemiche della rete alle quali Pomì ha risposto che "i recenti scandali di carattere etico/ambientale che coinvolgono produttori ed operatori nel mondo dell'industria conserviera stanno muovendo l'opinione pubblica, generando disorientamento nei consumatori verso questa categoria merceologica. Il Consorzio Casalasco del Pomodoro e il brand Pomì sono da sempre contrari e totalmente estranei a pratiche simili, privilegiando una comunicazione chiara e diretta con il consumatore.

 

Per questo motivo l'azienda comunicherà sui principali quotidiani nazionali e locali, ribadendo i suoi valori e la sua posizione in questa vicenda.Si tratta di un atto dovuto non soltanto nei confronti dei consumatori, ma anche nel rispetto delle aziende agricole socie, del personale dipendente e di tutti gli stakeholders che da sempre collaborano per ottenere la massima qualità nel rispetto delle persone e dell'ambiente".
 

Pomì tutela i propri interessi e c'è chi sulla pagina Facebook dell'azienda vede questa strategia come "una speculazione su un disastro ambientale di cui quel medesimo nord è altamente responsabile". Le offese si sprecano e c'è chi invita a boicottare i prodotti dell'azienda. L'azienda ha cercato di dissinescare quella bomba di dubbi che aveva innescato "le Iene" affermando che gli ortaggi della Terra dei fuochi arrivano in tutta Italia e sono usati da molte aziende del Nord. Un messaggio servito a far comprendere maggiormente il problema ma che potrebbe essere un boomerang letale per quelle aziende della Campania che lavorano nel pieno rispetto delle regole e in zone altamente controllate. Un altro colpo all'economia agroalimentare campana ha preso il via.
 


Pasqualino Magliaro
04/11/2013

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


E’ già stata ribattezzata la Jeep americana “made in Italy”. Perché la gamma della Jeep Renegade sarà costruita a Melfi.
Nel Belpaese il prezzo medio di una stanza è stato nella prima metà dell’anno fino a 122euro, in crescita del 7%. A guidare la classifica delle città più care si trova Capri, dove per pernottare si spendono mediamente 221 euro a notte
Con la prolusione dello storico e giornalista Paolo Mieli e l’intervento del presidente di Biogem Ortensio Zecchino si apre ad Ariano Irpino, in provincia di Avellino, la sesta edizione del meeting le 2ue Culture
Crescita record delle assunzioni in agricoltura che fa registrare un aumento rilevante nel numero di lavoratori dipendenti con un incremento record del 5,6% nel secondo trimestre del 2014 rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente
La crisi colpisce solo i settori economici sani del paese. Dallo studio compiuto dalla Cgia di Mestre emerge infatti che l'unica organizzazione a godere di ottima salute è quella criminale
A giugno l'occupazione nelle grandi imprese resta invariata (in termini destagionalizzati) rispetto a maggio sia al lordo sia al netto dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig)
Da una parte il poeta triste e introverso della musica italiana. Uno dei più grandi interpreti della canzone d’autore. Dall’altra, uno tra i pianisti più lirici ed ecclettici del panorama jazz internazionale
La doccia gelata più famosa dell’estate 2014 ha un nuovo testimonial. L’iniziativa Ice Bucket Challenge per raccogliere raccogliere fondi a favore della lotta alla Sla ha contagiato anche le automobili.
Ci siamo. Domani (mercoledì 3 settebre) partiranno i test di ammissione per l’università. A Napoli sono oltre sei mila gli studenti che affronteranno i test di ammissione ai corsi di laurea triennali in professioni sanitarie (tra cui infermieri, logopedisti, ostetriche, tecnici di radiologia, dietis
Contributi raddoppiati quest'anno per le famiglie meno abbienti che devono acquistare i libri di testo per l'anno scolastico 2014-15. A dare un un po' di ossigeno ai bilanci delle famiglie con figli in età scolastica sono infatti i 103 milioni di euro di aiuti ai nuclei meno abbienti
I vizi costano e non solo in senso metaforico. A settembre è infatti previsto un aumento sul costo del tabacco previsto nelle riforma dello Sblocca-Italia
Tutto pronto per l’edizione 2014 della Fiera Interregionale di Calitri. La Campionaria, giunta alla sua 33esima edizione, si aprirà mercoledì 3 settembre presso il quartiere fieristico del paese altirpino con l’inaugurazione, alle ore 10.30, che vedrà la presenza di Umberto Del Basso De Caro

Calitri Sponz Film Fest

  SPORT & BUSINESS
 
Australia, gatto salva il suo padrone dalle fiamme / IL VIDEO Non solo i cani. Anche i gatti possono salvare vite. Lo dimostra questa storia che arriva dall’Australia dove il gatto Sally
Un'isola privata nell'Oceano: bastano 40mila euro per averla Quanti non vorrebbero un’isola tutta per se? Da oggi è possibile perché in tempo di crisi, anche comprare un'isola privata, un...
India, ottiene divorzio perchè la moglie voleva troppo sesso Lei vuole troppo sesso. Lui non ce la fa e chiede il divorzio. Succede in India dove un uomo ha ottenuto il divorzio dalla moglie...
In arrivo il navigatore che trova la strada più bella Il navigatore satellitare è diventato uno strumento utilissimo per chi viaggia per lavoro o svago. Le scelte che offre il...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.