sabato 2 agosto 2014
 
La "trovata" pubblicitaria che non piace
pomì, terra dei fuochi, veleni, prodotti ortofrutticoli campania, aziende pulite campania,

Sarà stato il servizio delle Iene o le ultime rivelazione di Carmine Schiavone, fatto sta che quello che da anni avviene nella Terra dei Fuochi ora fa paura e c'è chi prende le distanze. L'azienda Pomì, specializzata nella lavorazione del pomodoro, con una campagna pubblicitaria che non lascia niente all'immaginazione, ha chiarito che "Pomì utilizza solo pomodori freschi dei soci del Consorzio Casalasco, coltivati nel cuore della Pianura Padana, ad una distanza media inferiore ai 50 km dagli stabilimenti di confezionamento".
 

Anche se non c'è nessun riferimento al disastro campano la mossa dell'azienda di pomodori è una netta e chiara presa di distanza dai prodotti che vengono coltivati nella terra dei fuochi. La scelta ha scatenato le polemiche della rete alle quali Pomì ha risposto che "i recenti scandali di carattere etico/ambientale che coinvolgono produttori ed operatori nel mondo dell'industria conserviera stanno muovendo l'opinione pubblica, generando disorientamento nei consumatori verso questa categoria merceologica. Il Consorzio Casalasco del Pomodoro e il brand Pomì sono da sempre contrari e totalmente estranei a pratiche simili, privilegiando una comunicazione chiara e diretta con il consumatore.

 

Per questo motivo l'azienda comunicherà sui principali quotidiani nazionali e locali, ribadendo i suoi valori e la sua posizione in questa vicenda.Si tratta di un atto dovuto non soltanto nei confronti dei consumatori, ma anche nel rispetto delle aziende agricole socie, del personale dipendente e di tutti gli stakeholders che da sempre collaborano per ottenere la massima qualità nel rispetto delle persone e dell'ambiente".
 

Pomì tutela i propri interessi e c'è chi sulla pagina Facebook dell'azienda vede questa strategia come "una speculazione su un disastro ambientale di cui quel medesimo nord è altamente responsabile". Le offese si sprecano e c'è chi invita a boicottare i prodotti dell'azienda. L'azienda ha cercato di dissinescare quella bomba di dubbi che aveva innescato "le Iene" affermando che gli ortaggi della Terra dei fuochi arrivano in tutta Italia e sono usati da molte aziende del Nord. Un messaggio servito a far comprendere maggiormente il problema ma che potrebbe essere un boomerang letale per quelle aziende della Campania che lavorano nel pieno rispetto delle regole e in zone altamente controllate. Un altro colpo all'economia agroalimentare campana ha preso il via.
 


Pasqualino Magliaro
04/11/2013

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


52 miliardi di euro da investire per il rilancio e il futuro dell’agroalimentare nazionale. E’ il punto saliente da cui si parte. E’ stato approvato il documento “La nuova PAC: le scelte nazionali – Regolamento (UE) n. 1307/2013” nel corso del Consiglio dei Ministri
Continuano gli appuntamenti del Teatro Gesualdo in giro per l’Irpinia. Domenica 3 agosto le storiche poltrone del “Carlo Gesualdo” usciranno nuovamente dal Teatro e arriveranno a Summonte in occasione della manifestazione “Sentieri Mediterranei”
Il Consiglio dei ministri, riunitosi ieri sera, ha infatti firmato la proroga per la cassa integrazione in deroga. Le tute blu di Valle Ufita avranno gli stipendi assicurati fino al 31 dicembre 2014
Dalla Regione Campania l’ok al condono edilizio. Nella zona rossa sotto il Vesuvio saranno consentite ristrutturazioni edilizie, sono riaperti i termini per accedere alle sanatorie degli anni ’85 e ’94
Il ministro Giuliano Poletti, ospite di Agorà (Rai3), indica le sue strategie e quelle del Governo per uscire dalla crisi in atto. C'è ancora «preoccupazione per la vicenda dei giovani (la disoccupazione record)»
È stato firmato in questo mese di luglio, tra il Dipartimento Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno e l’Associazione culturale giovanile “Moby Dick”, il protocollo d’intesa dedicato alla cooperazione tra attività di educazione formale e non formale
Se a far da padroni sono vento, pioggia e freddo a nulla servono stabilimenti attrezzati, sconti e promozioni. E le imprese balneari, già segnate dalla crisi economica, vanno in profondo rosso con una media approssimativa dei cali attorno al 40%.
Un calice ed una stella per tutti: la magia si ripete. Per il terzo anno consecutivo Petruro Irpino rinnova l’appuntamento con Calici di Stelle, la manifestazione nazionale delle “Città del Vino” e ideata dal Movimento Turismo del Vino, che vede coinvolti nelle notti delle stelle cadenti i comuni de
Sempre più economia, ingegneria e statistica. Il 15% dei neodiplomati sceglie di iscriversi a un corso di laurea in queste tre discipline e in tutto, quindi, raggiungono il 30% delle nuove immatricolazioni. Questo lo scenario nazionale che vede tra gli ultimi posti delle preferenze Psicologia. A ri
Sorprese a Casina del Principe. La rassegna “Be Food” pronta ad ospitare una serie di fuori programma di sicuro impatto e sicuro interesse. Il primo è per domani, sabato 2 agosto. Alle 19.00, Vernicefresca Teatro presenta: “Fiabe dal mondo” spettacolo di narrazione, regia di Massimiliano Foà. In sce
Nuovi disegnatori Disney cercasi. Panini Comics e la Redazione di Topolino sono infatti alla ricerca di nuovi talenti del disegno disneyano. Ai partecipanti verrà chiesto di cimentarsi in test, realizzando degli studi sugli elementi caratterizzanti dei principali personaggi del fumetto.
Fino al 31 luglio sono 147.130 i giovani registrati. In 25.653 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro mentre 12.728 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento. In totale sono 7.473 le occasioni di lavoro, per 10.862 posti disponibili complessivamente. Crescono di giorno i nume

Le sfide di Aierbit

  SPORT & BUSINESS
 
In arrivo il navigatore che trova la strada più bella Il navigatore satellitare è diventato uno strumento utilissimo per chi viaggia per lavoro o svago. Le scelte che offre il...
Apple assume chi sa preparare il caffè Apple cerca dipendenti, ma non tutti devono avere una laurea in informatica o essere dei geni nel settore. I dirigenti, infatti,...
Il giocatore più sexy del Mondiale? E' italiano Non è solo la classifica dei singoli gironi a tenere banco al Mondiale in Brasile. Un'altra graduatoria stilata da BuzzFeed uno...
Westminster: 1,7 milioni di euro spesi in alcol dai politici Secondo il Times ammonterebbe a circa 1,7 milioni di euro la cifra spesa in due anni per la fornitura dei bar di Westminister a...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.