sabato 4 luglio 2015
 
Si può partecipare entro il 30 novembre
atripalda, seconda, edizione, presepe, mostra
Il presepe vincitore della scorsa edizione

Dopo il successo dello scorso anno, oltre mille visitatori provenienti da tutta la provincia di Avellino, hanno apprezzato e affollato la mostra dei tanti Presepi realizzati in polistirolo, pietra, cartone e legno, la Pro Loco Atripaldese, in occasione delle prossime festività natalizie, con entusiasmo ripropone la II Edizione di “PRESEPI IN MOSTRA” 2013.

 

La mostra sarà allestita presso la Chiesa della Confraternita della Maddalena in via Roma dall'8 dicembre 2013 al 6 gennaio 2014.

 

L’iscrizione all’evento è gratuita e avviene compilando il modulo di partecipazione presso la sede della Pro Loco sita in via Roma 154/156, oppure scaricandola dal sito www.prolocoatripalda.it

 

La domanda di partecipazione dovrà essere consegnata in sede entro e non oltre il 30 novembre 2013.

 

Possono partecipare: singoli, gruppi, associazioni, enti, scuole, professionisti ed amatori.

 

Nel caso le domande d’iscrizione siano in numero maggiore rispetto agli spazi espositivi, la Pro Loco accetterà i partecipanti in base all’ordine cronologico di arrivo delle domande.

 

Le tecniche e i materiali utili alla realizzazione dei presepi sono liberi.

 

Le opere non dovranno Tassativamente superare le dimensioni di L200xH150xP100 cm.

 

L’allestimento dei Presepi dovrà avvenire il 5 e 6 dicembre 2013.

 

I visitatori potranno votare il loro Presepe preferito fino al 6 gennaio 2014; il più votato sarà poi premiato successivamente presso la sede dell’Associazione Pro Loco Atripaldese.



18/09/2013

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


Come ben si intuisce, una doccia fredda. La notizia sta trapelando solo da poche ore. La maggior parte delle persone licenziate sono donne. Svolgevano, soprattutto, mansioni di front office
“Non sarò ad Avellino il 15 agosto”. Nina Zilli, dal suo account ufficiale di Twitter, smentisce l’ipotesi di una sua partecipazione al concertone
In termini assoluti, il carico fiscale sul mattone è aumentato di 12,3 miliardi di euro: se nel 2010 era pari a 39,48 miliardi di euro, nel 2014 ha toccato
Secondo la Svimez occorre incentivare i datori di lavoro ad assumere giovani disoccupati, potenziare le agenzie del lavoro e promuovere nei giovani una maggiore attenzione a investire in competenze e conoscenze
Secondo la ricerca, i candidati ideali hanno maturato diversi anni di esperienza lavorativa, anche all'estero, dopo un percorso di studio di successo in Economia o Ingegneria gestionale, e un eventuale Master di specializzazione
L’assunzione della partecipazione da parte di Bper Banca è avvenuta mediante la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato, in base a un accordo siglato nei giorni scorsi
Interessante intervista, quella rilasciata a Labitalia, da Simona D'Alessio, esperta in economia e tra gli autori della guida rivolta ai giovani “Ci vediamo al lavoro”, realizzata dalla Fondazione consulenti per il lavoro, che sarà distribuita
Per la Campania, in particolare, ci sono 575 milioni di euro da spendere nei prossimi tre anni. In tutto, a livello nazionale, sono disponibili 4 miliardi. L’opportunità concreta per salvaguardare vite umane ma anche per rimettere in moto tutta la filiera dell’edilizia
I fondi servono anche a favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi, nonché ad incrementare la conoscenza delle autentiche produzioni italiane presso i consumatori internazionali per contrastare il fenomeno dell’italian sounding
Si sono registrate 24,4 milioni di presenze di clienti residenti, che rappresentano il 50,6% delle presenze totali. Le presenze dei non residenti sono state circa 23,8 milioni. Le presenze negli esercizi alberghieri sono state pari a 39,6 milioni di unità
Individuare giovani appassionati di innovazione tecnologica che aiutino con le loro idee a rilanciare l’economia delle regioni del Sud Italia. E' questo l'obiettivo di Power2Innovate, una Call for Ideas che ha l’obiettivo di sostenere nuovi progetti giovanili innovativi nei campi dell’energia, agro-
Si chiama G.E.C.O. ed è una startup di Napoli che propone un apparecchio per la sintesi di radiofarmaci, automatico e controllato per mezzo di una postazione di comando remota. Grazie all'automatizzazione dell'intero processo l’apparecchio preserva l'operatore dalla prolungata e ravvicinata esposizi

Un pezzo di Silicon Valley in Campania

 
Bucarest, in 700 per un colloquio ma viene assunto un gatto Cercarsi direttore comunicazione per la Catbox di Bucarest. Un posto molto ambito per tanti. E infatti al colloquio si presentano...
Innovazione WhatsApp, arrivano le chiamate vocali Un'importante evoluzione per il mondo di WhatsApp. La celebre applicazione di messaggistica come annunciato oltre un mese fa...
Vendita Smartphone, Apple supera Samsung Apple ruba a Samsung il primato di vendite di Smartphone che ormai durava dal 2011. A certificare il sorpasso della "mela"...
La bottiglia della Coca Cola compie 100 anni: ecco la mostra che la celebra Tutti i giorni senza farci caso abbiamo a che fare con oggetti che sono passati alla storia. Pensiamo alla bottiglia della Coca...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.