martedì 29 luglio 2014
 
La firma del patto a Napoli
fornero italia germania capri lavoro apprendistato
Il ministro del Lavoro Elsa Fornero

 

Lo aveva preannunciato a Capri, durante il convegno nazionale dei Giovani Imprenditori. Detto, fatto, il ministro Fornero ha mantenuto la parola.

 

Un'asse Italia-Germania in nome del lavoro e della formazione. Con un obiettivo chiaro: rafforzare i mercati del lavoro e promuovere l'occupazione giovanile. C’è tutto questo nel Memorandum D'intesa che oggi è stato firmato a Napoli dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e dal ministro federale del lavoro e degli affari sociali tedesco, Ursula von der Leyen.

 

La firma in una Napoli blindatissima, alla Mostra d'Oltremare si respirava un po' di tensione. 

 

Fornero, in conferenza stampa congiunta con la collega tedesca, ha sottolineato, più volte, «l'importanza di questo incontro, non tanto - ha detto - della firma di questo memorandum ma del lavoro comune, congiunto che ci impegniamo a fare, ponendo i presupposti per il ministro che verrà dopo, perché riguarda il 2013 e il 2014».
 

 

Un passo importante - ha sottolineato - perché «questa firma viene a poca distanza dall'approvazione della riforma del mercato del lavoro, una riforma complessa, articolata, nella quale se c'è stato un qualche punto di riferimento questo è esattamente il modello tedesco».
 

 

Saranno utilizzati soprattutto i soldi del Fondo sociale europeo, ha spiegato Fornero, per rafforzare il programma Eures, ad esempio, «perché - ha spiegato - consideriamo la mobilità europea del lavoro un fattore di promozione della professionalità e dei giovani, un rafforzamento della loro posizione nel mercato del lavoro che contribuisce a creare una Europa non solo monetaria e del rigore finanziario ma del benessere delle giovani generazioni».
 

 

Un memorandum, quello di oggi, che chiama in causa diversi programmi: Eures, apprendistato, programma Ida. Il prossimo passo, ha annunciato Fornero, «sarà un'agenda che vedrà delle scadenze e all'interno di queste scadenze la collaborazione binaria tra aziende e scuole per individuare un certo numero di ragazzi che potranno partecipare a queste forme di apprendistato nei due Paesi».
 

 

Soddisfazione è stata espressa anche dal ministro von der Leyen che ha ricordato «come la Germania investirà 140 milioni di euro su corsi di lingue per abbattere l'ultima barriera che ci divide, quella della lingua».

 

Il ministro tedesco ha sottolineato che «questo sarà un progetto pilota interessante per tutta l'Europa che va verso una mercato del lavoro che sia davvero comune». 


Alpi
12/11/2012

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


Alta Irpinia, Tammaro-Titerno, Cilento interno e Vallo di Diano. Sono le aree inserite nella Strategia regionale per le aree interne. Una chance importante
Casevacanza.it, portale per gli affitti turistici e partner di Immobiliare.it, ha analizzato le prenotazioni per il mese di agosto, scoprendo che...
La “Libera Associazione Elementi” per il quarto anno consecutivo ha organizzato la manifestazione “Elementi 2014” che si terrà ad Avellino dal 31 luglio al 3 agosto
Il Teatro Gesualdo di Avellino premia il suo pubblico. A partire da oggi, allo spettatore che sottoscriverà la tessera numero 1.000 sarà regalato
Che sia giusto o meno pagare il canone Rai è argomento arrivato fino al Parlamento Europeo però esiste una procedura molto semplice per non pagarlo . Se la procedura è delle più semplici avere i requisti per ottenerla sembra molto complesso
Musica di alto livello ad Avellino. Domani, mercoledì 30 Luglio, nuovo ed imperdibile appuntamento per la rassegna musicale Oltre il Giardino
L’onere medio che un esercizio commerciale o un professionista sostiene per dotarsi di un Pos varia da un minimo di 25-60 euro l’anno ad un massimo
l prossimo passo è quello di dar vita ad un contratto collettivo nazionale, il contratto collettivo dei codisti. L’idea è stata lanciata durante il “Giffoni Experience” da lui, Giovanni Cafaro, il primo codista italiano. La sua è una storia che infonde ottimismo
Notizie positive per chi aspira a entrare a far parte del corpo dei vigili del fuoco o della polizia. Sono infatti previste nuove assunzioni all'interno dell'emendamento del decreto legge sulla Pubblica amministrazione, approvato in commissione Affari costituzionali della Camera
Inizia il suo iter alla Camera il nuovo corso per la Pubblica Amministrazione italiana. Tantissime le novità inserite all'interno del decreto legge firmato Marianna Madia e approvato con alcune modifiche dalla commissione Affari Costituzionali
Firmato il decreto “terrevive”, che consente la messa in vendita o in locazione di 5.500 ettari di terreni agricoli pubblici, con prelazione agli under 40
E' un'Italia divisa in due con una concentrazione degli assegni nelle province del Nord economicamente più avanzate e gli importi più alti alle realtà di maggiori dimensioni quella che emerge dalle classifiche per incidenza delle pensioni sulle popolazioni pubblicate oggi dal Sole 24 Ore

Giffoni Innovation Hub: Arteprima ospite del primo workshop

  SPORT & BUSINESS
 
In arrivo il navigatore che trova la strada più bella Il navigatore satellitare è diventato uno strumento utilissimo per chi viaggia per lavoro o svago. Le scelte che offre il...
Apple assume chi sa preparare il caffè Apple cerca dipendenti, ma non tutti devono avere una laurea in informatica o essere dei geni nel settore. I dirigenti, infatti,...
Il giocatore più sexy del Mondiale? E' italiano Non è solo la classifica dei singoli gironi a tenere banco al Mondiale in Brasile. Un'altra graduatoria stilata da BuzzFeed uno...
Westminster: 1,7 milioni di euro spesi in alcol dai politici Secondo il Times ammonterebbe a circa 1,7 milioni di euro la cifra spesa in due anni per la fornitura dei bar di Westminister a...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.