martedì 7 luglio 2015
 
La firma del patto a Napoli
fornero italia germania capri lavoro apprendistato
Il ministro del Lavoro Elsa Fornero

 

Lo aveva preannunciato a Capri, durante il convegno nazionale dei Giovani Imprenditori. Detto, fatto, il ministro Fornero ha mantenuto la parola.

 

Un'asse Italia-Germania in nome del lavoro e della formazione. Con un obiettivo chiaro: rafforzare i mercati del lavoro e promuovere l'occupazione giovanile. C’è tutto questo nel Memorandum D'intesa che oggi è stato firmato a Napoli dal ministro del Lavoro, Elsa Fornero, e dal ministro federale del lavoro e degli affari sociali tedesco, Ursula von der Leyen.

 

La firma in una Napoli blindatissima, alla Mostra d'Oltremare si respirava un po' di tensione. 

 

Fornero, in conferenza stampa congiunta con la collega tedesca, ha sottolineato, più volte, «l'importanza di questo incontro, non tanto - ha detto - della firma di questo memorandum ma del lavoro comune, congiunto che ci impegniamo a fare, ponendo i presupposti per il ministro che verrà dopo, perché riguarda il 2013 e il 2014».
 

 

Un passo importante - ha sottolineato - perché «questa firma viene a poca distanza dall'approvazione della riforma del mercato del lavoro, una riforma complessa, articolata, nella quale se c'è stato un qualche punto di riferimento questo è esattamente il modello tedesco».
 

 

Saranno utilizzati soprattutto i soldi del Fondo sociale europeo, ha spiegato Fornero, per rafforzare il programma Eures, ad esempio, «perché - ha spiegato - consideriamo la mobilità europea del lavoro un fattore di promozione della professionalità e dei giovani, un rafforzamento della loro posizione nel mercato del lavoro che contribuisce a creare una Europa non solo monetaria e del rigore finanziario ma del benessere delle giovani generazioni».
 

 

Un memorandum, quello di oggi, che chiama in causa diversi programmi: Eures, apprendistato, programma Ida. Il prossimo passo, ha annunciato Fornero, «sarà un'agenda che vedrà delle scadenze e all'interno di queste scadenze la collaborazione binaria tra aziende e scuole per individuare un certo numero di ragazzi che potranno partecipare a queste forme di apprendistato nei due Paesi».
 

 

Soddisfazione è stata espressa anche dal ministro von der Leyen che ha ricordato «come la Germania investirà 140 milioni di euro su corsi di lingue per abbattere l'ultima barriera che ci divide, quella della lingua».

 

Il ministro tedesco ha sottolineato che «questo sarà un progetto pilota interessante per tutta l'Europa che va verso una mercato del lavoro che sia davvero comune». 


Alpi
12/11/2012

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


Prima uscita pubblica per il neoassessore regionale a Start Up e Internazionalizzazione Valeria Fascione che ha partecipato alla presentazione
L’offerta è datata 4 luglio e proviene da un colosso del settore della Grande distribuzione organizzata, ovvero da Lidl che ha punti vendita in Italia e in molti Paesi europei. Nel 2015 sono state aperte le selezioni in Italia, in particolare
Trema ancora il Comune di Avellino, nuova indagine in corso. Come già si sa, questa mattina c’è stato un blitz delle forze dell'ordine presso gli uffici del Comune di Avellino e di quelli della municipalizzata Acs
In Italia prima è Roma con oltre 10mila imprese, Milano seconda con circa 7mila, poco distante Torino con oltre 6mila, poi arriva Napoli con oltre 5mila
Delle grandi opere da finanziare con i 20 miliardi di euro che il governo vuole sbloccare “ci sono certamente, per il Mezzogiorno, opere che danno competitività al sistema industriale
L'incontro organizzato dall Cgil presso il centro sociale Samantha della Porta per discutere del futuro dei lavoratori forestali che da oltre 20 mesi non percepiscono lo stipendio
Accedere alla rete dagli Uffici Postali sarà semplice e a portata di click: basterà infatti registrarsi comunicando il proprio numero di telefono mobile
L’Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico ricerca, tramite concorso pubblico, varie figure dal profilo economico, ingegneristico o giuridico, da inserire come funzionari con contratto a tempo determinato. La sede di lavoro è Milano.
Uno slogan, certo. Ma dietro ad esso, c’è un lavoro intenso di un team di giovani enoappassionati. Si punta, innanzitutto, sulla qualità e sulla formazione. E sulle sinergie, le mescolanze di competenze. Proprio per questo motivo, ogni anno – da ben quattro anni – l’associazione “Wine Fredane”
Dopo lo straordinario successo di “Colpa delle stelle”, il 25 luglio il Giffoni Experience 2015 ospita l'anteprima italiana di Città di Carta (Paper Towns), nuova opera tratta da un bestseller di John Green e prodotta dallo stesso team che ha commosso ed emozionato il pubblico nell'edizione 2014 e c
Lasciare i figli ai centri estivi costa quasi come una vacanza in albergo e corrisponde all'affitto di una casa, fino a 250 euro alla settimana. E' quanto emerge da un'indagine dell'Adoc secondo cui oltre il 60% dei genitori, entrambi lavoratori, lascia i propri figli da nonni o parenti in quanto le
In aumento il numero di persone che decidono di rivolgersi al consultorio familiare. Ma in aumento anche il numero di chi abbandona il progetto a metà percorso. E l’allarme lanciato dagli esperti nel corso del convegno “T.E.M.P.O. di vita e di lavoro: strumenti, luoghi e opportunità di conciliazione

Le eccellenze in digitale: il progetto

 
Bucarest, in 700 per un colloquio ma viene assunto un gatto Cercarsi direttore comunicazione per la Catbox di Bucarest. Un posto molto ambito per tanti. E infatti al colloquio si presentano...
Innovazione WhatsApp, arrivano le chiamate vocali Un'importante evoluzione per il mondo di WhatsApp. La celebre applicazione di messaggistica come annunciato oltre un mese fa...
Vendita Smartphone, Apple supera Samsung Apple ruba a Samsung il primato di vendite di Smartphone che ormai durava dal 2011. A certificare il sorpasso della "mela"...
La bottiglia della Coca Cola compie 100 anni: ecco la mostra che la celebra Tutti i giorni senza farci caso abbiamo a che fare con oggetti che sono passati alla storia. Pensiamo alla bottiglia della Coca...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.