venerdì 22 maggio 2015
 
Sono i vincitori del progetto ludico-educativo “Coca-Cola Cup-Mettiti in gioco”

 

Quattordici ragazzi e ragazze dell’Iti Marie Curie di Napoli e del Liceo Magistrale Guacci di Benevento sono i vincitori del progetto ludico-educativo “Coca-Cola Cup-Mettiti in gioco” e saranno portabandiera dell'Italia al Campionato europeo Uefa 2012, assistendo alle prime tre partite che la Nazionale giocherà in Polonia il 10, il 14 e il 18 giugno.
Si sono tenute, infatti, nei campi del Cus di Napoli, alla presenza della professoressa Angela Orabona dell’Ufficio Scolastico Regionale Campania, le finali del torneo calcistico.
Ad accompagnarli, fanno sapere gli organizzatori in una nota, «anche gli autori dei 6 migliori elaborati della prova creativa di auto-candidatura premiati per la motivazione più interessante come portabandiera dell'Italia: primo a livello regionale Alfredo Moretta di Caserta, Amedeo Vincenzi primo per la provincia di Napoli, Chiara Tranfaglia per Avellino, Jerom Boccia per Salerno, Federico De Conno per Benevento e Fabiano Fonsino per Caserta».
Nato per promuovere e valorizzare l'importanza dello sport come «momento di crescita personale e condivisione sociale», 'Coca-Cola Cup - Mettiti in gioco', d'intesa con l'Ufficio Scolastico Regionale Campania, ha visto sfidarsi oltre 63.000 studenti provenienti da 227 istituti secondari, «impegnati in un percorso-concorso con prove creative di classe e individuali e un torneo educativo amatoriale di calcio, a livello interno e regionale».
«Il grande successo di Coca-Cola Cup, che con orgoglio ci vede portabandiera ai Campionati europei di calcio ci incentiva a proseguire con maggiore impegno nella nostra mission che da sempre vuole promuovere uno stile di vita attivo, avvicinando i giovani allo sport e ai suoi valori» dice Giangiacomo Pierini, del Comitato organizzatore Coca-Cola Cup. «Un grazie particolare va alla Campania, un territorio ospitale e di grande tradizione calcistica, a cui siamo particolarmente legati, ma soprattutto - conclude - ai ragazzi che con costanza ed entusiasmo si sono fatti perfetti interpreti dell'idea guida del progetto, 'mettendosi in gioco' con spirito di sacrificio, sano agonismo, rispetto delle regole e fair play».

Questa mattina gli alunni dell'istituto comprensivo 'S. Aurigemma' di Monteforte Irpino (Avellino), e della scuola media 'G. Ungaretti' di Teverola (Caserta), hanno preso parte agli appuntamenti del progetto 'Ragazzi in Aula' nell'Aula del Consiglio regionale della Campania. Il progetto che, si legge in una nota, «è stato fortemente voluto dal presidente del Consiglio regionale, Paolo Romano, ha lo scopo di avvicinare i giovani al mondo della politica e delle istituzioni, ed è curato dalla professoressa Annapaola Voto.
Ad accogliere gli studenti delle due scuola campane è stato il consigliere regionale irpino, Sergio Nappi, che ha presieduto le due sedute consiliari attraverso la simulazione dei lavori di approvazione delle proposte di legge redatte dagli stessi scolari. Il consigliere Nappi ha illustrato, inoltre, le funzioni legislative del Consiglio regionale sottolineando la centralità che esso riveste anche rispetto al ruolo della Giunta regionale. La proposta di legge degli studenti montefortesi è stata 'disposizioni per migliorare la vivibilità del territorio campano', mentre quella dei ragazzi originari di Terra di Lavoro è stata 'Aule Verdi'.
Dopo la lettura dell'articolato, i giovani 'consiglieri regionali' hanno proceduto alla votazione di ogni singolo articolo, effettuata sia per alzata di mano che elettronicamente, proprio come se si trattasse di una vera e propria seduta del Consiglio. Il consigliere del gruppo federato 'Caldoro Presidente' al termine della seduta ha accompagnato gli scolari per una visita guidata nei locali del Consiglio della Regione.



07/05/2012

stampa Condividi su Facebook Condividi su g++ Condividi su Twitter

Altre News


regionali, mauriziopetracca, udc, giuseppedemita, deluca, forestali, economia, campania INTERVISTA
L’architetto Maurizio Petracca, professionista stimato ed apprezzato non solo in provincia di Avellino, è candidato, in Irpinia, con l’Udc che sostiene De Luca Presidente. Abbiamo avuto modo di incontrarlo e di rivolgerli una serie di domande sulle questioni più cogenti della campagna elettorale
L'Autorità anticorruzione vigilerà sui contratti e i bandi di gara pubblici, anche quelli relativi agli Scavi di Pompei. La firma è stata apposta al Protocollo d'azione
Giornata all’insegna della pasta “made in Irpinia” questa mattina a Expo Milano. Cucina e musica, tra gusto e cultura popolare. Una sfida oltre la modernità, che ha visto come protagonista indiscussa l'azienda De Matteis Agroalimentare nello spazio di Piazza Irpinia in occasione del secondo appuntam
“Vogliamo insieme prevenire”. Questo il nome del progetto presentato stamane presso la sede de “La Casa sulla Roccia” di Avellino. Un programma di prevenzione primaria a favore degli studenti, dei genitori e dei docenti di un istituto scolastico della provincia
Arte, cultura, scienza, natura, gastronomia: è un'Irpinia sempre più protagonista quella che incuriosisce e attira visitatori nella sua Piazza lungo il Cardo dell'Esposizione Universale di Milano. Ed è un'Irpinia che si prepara a raccontarsi in chiave emotiva anche nel prossimo fine settimana
Il web fa crescere il numero di assunzioni, soprattutto per le piccole e medie imprese attive online. Le previsioni di Unioncamere indicano una crescita di 23 mila entrate rispetto al 2014
Verranno restituiti solo 2,1 miliardi rispetto ai 18 che assicurerebbero un rimborso totale. E' questo quanto deciso dal consiglio dei ministri con il decreto legge sulle pensioni che recepisce la sentenza della Consulta
Il 12 giugno prossimo «otto ore di sciopero generale di tutto il gruppo Whirlpool e una manifestazione di tutte le lavoratrici e lavoratori del gruppo a Varese». Lo si è appreso a Caserta, durante la manifestazione degli operai contro il piano di ristrutturazione dell'azienda
Si sentì offeso dai cori offensivi dei tifosi bianconeri durante la gara di serie A del 10 novembre 2013 allo Juventus Stadium di Torino e per questo abbandonò lo stadio. Dopo lasciato l'impianto l'avvocato Giovanni De Angelis di Castellammare di Stabia
Gli ultimi dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico parlavano di una Campania ai margini della rivoluzione digitale e della banda larga che insieme alla Calabria era tra le regioni italiane maggiormente sprovvista di punti di accesso
"Da giugno 2015 tutte le pensioni saranno pagate dall’Inps a partire dal primo giorno del mese. Lo annuncia l'Inps, attuando ''quanto stabilito dal decreto legge n. 65 del 21 maggio 2015, contenente 'Disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR''.
Conto alla rovescia per la XXIII edizione di Cantine Aperte, uno degli eventi enoturistici più importante in Italia. Sabato 30 e domenica 31 maggio da Nord a Sud dello Stivale, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo il contatto diretto tra i grand

Intervista ad Ilaria Petitto (Donnachiara)

 
Innovazione WhatsApp, arrivano le chiamate vocali Un'importante evoluzione per il mondo di WhatsApp. La celebre applicazione di messaggistica come annunciato oltre un mese fa...
Vendita Smartphone, Apple supera Samsung Apple ruba a Samsung il primato di vendite di Smartphone che ormai durava dal 2011. A certificare il sorpasso della "mela"...
La bottiglia della Coca Cola compie 100 anni: ecco la mostra che la celebra Tutti i giorni senza farci caso abbiamo a che fare con oggetti che sono passati alla storia. Pensiamo alla bottiglia della Coca...
Internet, quando una passione si trasforma in una fortuna In un periodo di crisi come quello in cui viviamo tutti sono alla ricerca di un impego o per dirla più chiaramente di un colpo di...

Editore +Comunicazione di Francesca Fasolino - Via Mancini n.70 83100 Avellino - P.IVA/Codice Fiscale 02791700640
Registrazione al Tribunale di Avellino n°03/2012
telelono +39 0825 37367 - mail redazione@piueconomia.it
La collaborazione giornalista è aperta a tutti ma è in forma gratuita. L'eventuale pubblicazione di quanto pervenuto non obbliga, in nessun caso, l'amministrazione di questo giornale alla corresponsione di compensi e quant'altro considerando quale liberatoria l'invio stesso del materiale. Il materiale pervenuto in redazione, anche se non pubblicato, non verrà restituito.